MingaBall

Serve un piccolo miracolo per l'Hansa


Italia
Spagna
Germania
Inghilterra
Argentina
Austria
Finlandia
Brasile
Francia
Grecia
Portogallo
Romania
Russia
Scozia
Svezia
Norvegia
Olanda
Belgio
Svizzera
Danimarca
Ucraina
Irlanda del nord
Stati uniti
Irlanda
Mexico
Malta
Singapore
Europa
America
Oceania
Africa
Asia
International
Solo conquistando i 3 punti all'AWD-Arena l'Hansa Rostock puó alimentare le ultime speranze rimaste per salvarsi anche se lo stesso coach Pagelsdorf é stato chiaro in conferenza affermando che ci vorrá un piccolo miracolo per salvarsi.
Il compito é piú che arduo visto che i padroni di casa dell'Hannover, seppur sulla carta immotivati in questo finale di stagione, non paiono vogliosi di concedere molto e sono reduci da un pareggio prestigioso a Gelsenkirchen che ha frenato i desideri di secondo posto del lanciatissimo Schalke.

Nell'Hannover non si registrano novitá e quindi coach Dieter Hecking dovrá rinunciare ancora una volta al 27enne esterno destro di centrocampo portoghese Sergio Pinto (22/3), che sconta la quarta delle 5 giornate di squalifica ricevute per il fallaccio che gli è costato il rosso contro l'Eintracht Francoforte, e sono confermate le già note assenze degli infortunati di lungo corso ovvero il 23enne centrale di centrocampo bulgaro Chavdar Yankov (9/0 e 9/1 con la Bulgaria), rientrato in gruppo da pochissimo dopo l'operazione al menisco che lo sta tenendo fuori gioco da ottobre, il 33enne attaccante Thomas Brdaric (0/0), che sta saltando tutta la stagione a causa di un'operazione al menisco, e il 38enne terzino sinistro Michael Tarnat (18/1), che si è infortunato gravemente alla coscia sinistra 2 mesi fa contro il Bayer Leverkusen e dovrà saltare il resto della stagione.
Quindi dovrebbe essere confermato l'undici che ha pareggiato 1-1 a Gelsenkirchen sabato scorso.

Nell'Hansa Rostock come la settimana scorsa mancherá il 30enne portiere titolare Stefan Wächter (31/-), che per la rottura dei legamenti crociati del ginocchio dovrá stare fuori per 6 mesi circa.
Confermate anche le assenze del 27enne terzino destro Dexter Langen (27/1), anche lui giá assente contro l'Amburgo, della 28enne ala destra francese Régis Dorn (16/1), assente nelle ultime 5 uscite e con meno di mezzora giocata negli ultimi 3 mesi, del 36enne centrale di centrocampo nonché capitano dell'Hansa Stefan Beinlich (11/2), rientrato, da un precedente lungo stop, 2 mesi fa e nuovamente fuori gioco per un serio problema al menisco, e del 28enne centrale difensivo brasiliano Gledson (9/- e 2/0 con lo Stoccarda in DFB-Pokal e Ligapokal), giá costretto ad uscire nell'intervallo del match di sabato scorso per uno stiramento alla coscia e che ha provato ad allenarsi lunedí mattina ma senza fortuna alcuna visto che dopo soli 10 minuti ha dovuto fermarsi.
Al posto di Gledson nel secondo tempo contro l'Amburgo aveva giocato il 22enne difensore congolese Assani Lukimya-Mulongoti (6/0 e 13/1 in Oberliga NOFV-Nord con l'Hansa Rostock II) che peró non si é potuto allenare lunedí per problemi muscolari. Lukimya é comunque stato aggregato alla squadra che visto il suo dubbio é partita alla volta di Hannover con 19 elementi.
Rispetto ai 18 uomini a referto sabato quindi mancherá Gledson, Assani Lukimya-Mulongoti é in dubbio e sono stati aggregati al gruppo di 19 elementi partito per Hannover due nuovi giocatori ovvero il 22enne difensore statunitense Heath Pearce (20/0 e 11/0 in carriera con gli Stati Uniti) e il 24enne attaccante congolese Addy-Waku Menga (11/0 e 4/1 in Oberliga NOFV-Nord con l'Hansa Rostock II).


Queste le probabili formazioni:


Hannover 96: 1 Robert Enke (cap.) - 6 Steven Cherundolo, 4 Valerien Ismaël, 2 Vinicius, 19 Christian Schulz - 8 Altin Lala - 14 Hanno Balitsch, 11 Szabolcs Huszti - 10 Arnold Jan Bruggink, 24 Jiri Stainer - 9 Mike Hanke

a disposizione: 20 Richard Golz - 22 Frank Fahrenhorst, 34 Konstantin Rausch, 3 Dariusz Zuraw - 26 Jan Rosenthal, 33 Ferhat Bikmaz, 15 Salvatore Zizzo (17 Gaetan Krebs, 35 Bastian Schulz) - 16 Vahid Hashemian, 21 Benjamin Lauth (Fabian Montabell)


FC Hansa Rostock: 21 Jörg Hahnel - 13 Tim Sebastian, 4 Orestes, 16 Assani Lukimya-Mulongoti, 12 Marc Stein - 17 Tobias Rathgeb - 31 Kai Bülow, 27 Fin Bartels - 9 Enrico Kern - 8 Djordje Cetkovic, 11 Sebastian Hähnge

a disposizione: 35 Kenneth Kronholm - 3 Heath Pearce, 23 Diego Morais (5 Benjamin Lense) - 10 Zafer Yelen, 15 Christian Rahn (25 Simon Tüting, 14 Ryan Gyaki) - 28 Victor Agali, 18 Amir Shapourzadeh, 26 Addy-Waku Menga



Arbitro: Dr. Brych (München)
Assistenti: Schalk (Augsburg) e Margenberg (Wermelskirchen)
Quarto uomo: Sather (Grimma)
scritto il 6-05-2008 da stiegl